Giovanni Massimo Benedetti, Mattia Filippi – Come navigare un’agile canoa in un fiume di cascate


Aula U6-37 14 Marzo 2019 15:45 - 16:30

Aggiungi ai preferiti e condividi

Giovanni Massimo Benedetti
Mattia Filippi

La sessione si pone l’obiettivo di presentare l’esperienza reale vissuta all’interno del consorzio CINECA, nel cercare di avviare un processo di “cambiamento culturale”, avvicinandosi alle moderne metodologie Agile, adattate però ad un contesto Enterprise, così da risultare maggiormente scalabili.
Punto fondamentale e focale di questo processo di trasformazione non è stata l’analisi iniziale, non sono stati i documenti prodotti o i corsi effettuati, ma la creazione di una figura interna denominata “Evangelist”. Questa figura, che altro non è che un’adattamento dei Centers of Excellence (COES), è risultata fondamentale per supportare e propagare il cambiamento culturale. Inoltre ha permesso una più efficace diffusione delle pratiche agile, per migliorare i metodi di collaborazione, per unificare e semplificare i processi ed infine per diminuire la possibilità di “rigetto” dell’azione di cambiamento.

La struttura della presentazione si articolava su 3 macro punti:
1) Presentazione della realtà CINECA e del processo di avvicinamento alle pratiche Agile (Filippi)
2) Definizione ed importanza dei COES. Definizione e motivazione della creazione della figura dell’Evangelist (Benedetti)
3) Esposizione dell’esperienza realmente vissuta di oltre un anno di attività con successi ottenuti, difficoltà riscontrate e lesson learned (Filippi)

 

SLIDES: Come navigare un’agile canoa in un fiume di cascate

GUARDA IL VIDEO